sabato 29 marzo 2014

Risvegli 4 - Realtà Virtuale

Lui apre parzialmente gli occhi, la guarda annebbiato, inizialmente non la riconosce poi la mette lentamente a fuoco e borbotta con voce impastata e cavernosa "Ma no tesoro, ti giuro che davvero non è un problema se mi hai svegliato, pensa che stamattina volevo proprio scendere a lavare l'auto". Non si muove dal letto, si gratta la testa, la barba, si gira, sbadiglia, tira su col naso, si stira, grugnisce, tenta di tastarle una chiappa, si esplora una narice con interesse, si sistema le parti intime, si raschia la gola, si mette il cuscino sulla testa e si riaddormenta russando fragorosamente fino a sovrastare il rumore dell'aspirapolvere, cosa che vale una lettera di richiamo dell'amministratore a seguito di proteste della totalità dei condomini.

2 commenti:

Venus ha detto...

Questa è autobiografica!

SympathyForTheDevil ha detto...

Come detto nell'introduzione, non lo saprete mai.