venerdì 28 marzo 2014

Risvegli 3 - Dimensione Parallela

Lui apre gli occhi attonito, scatta come una molla, si lancia dal letto rovesciando il comodino e procurandosi vistose ecchimosi al fianco, fa una capriola, si mette in posizione di sparo, urla "maledetti mostri non mi avrete" e inizia a sparare con una pistola immaginaria schivando colpi altrettanto immaginari. Questo dura per alcuni minuti, finché lentamente capisce che quel frastuono è un aspirapolvere e non l'astronave di Alien, che la donna che sta davanti a lui a braccia allargate scuotendo la testa con gli occhi alzati al cielo non è il tenente Ripley ma l'ha sposata diversi anni prima e che combattere mostri extraterrestri usando un dito puntato è una cosa da deficienti, soprattutto se lo fai in boxer e canottiera e le fottute pareti da cui li vedi uscire sono quelle della tua camera da letto.


Nessun commento: