sabato 6 agosto 2016

Bionda, Secca, Svitata, Strepitosa

Viene qui in città la donna del titolo. E' bionda, alta, magra, ha un nome di tre lettere che comincia per U, un cognome bisillabo e sta pure nella colonna dei miti che trovate qui a destra, potevo perdermela? No, per niente al mondo. E infatti io c'ero. Vi starete chiedendo (ghigno) ma come cazzo ha fatto Sym a incontrare Uma Thurman?
Ma perdonatemi, forse non ci siamo capiti [modalità finto tonto ON], chi ha parlato della signora Thurman ? Va bene, chiedo scusa per l'equivoco. Sono stato al concerto di Ute Lemper.


Preceduta dall'orchestra, alle 21.33 con puntualità teutonica arriva sul palco insieme al direttore. Elegante, sorridente, abito nero, spalle scoperte, una fascia rossa in vita, bombetta d'ordinanza per Mackie Messer. E non so come, ma capti che stai per vedere qualcosa di notevole. 


E alternando tedesco e francese inizia a raccontare il percorso musicale della serata, tra Berlino, Parigi, New York, Buenos Aires. Magari se il tizio dietro di me avesse evitato di tradurre in diretta alla sua famigliola impedendomi ogni tanto di sentire sarebbe stato meglio, ma sono di buon umore e non mi giro nemmeno a fulminarlo con lo sguardo. Molti pezzi arcinoti, qualcuno per me sconosciuto, un paio di improvvisazioni folgoranti. Sempre di alto livello.


Non ho le competenze per dare un giudizio tecnico sulle capacità musicali, vocali, eccetera della signora Lemper, e non lo faccio. Ma posso dire senza timore di smentite che sprizza fascino, carisma e personalità da tutti i pori. Se proprio devo cercare il pelo nell'uovo e lamentarmi a tutti i costi di qualcosa, è la brevità dello spettacolo. Una dozzina di pezzi, un bis, uno solo, richiesto a suon di applausi per poco meno di un'ora e mezza di esibizione. Ma a pensarci bene, è un pò come lamentarsi perché le bottiglie di vino buono finiscono in fretta. E allora prosit, Frau Lemper.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Di Gusto Sopraffino Sempre. ..•

SympathyForTheDevil ha detto...

Anche Nello Scegliere Le Condivisioni. ..*