martedì 1 aprile 2014

Risvegli 7 - The Big One


Lui scatta come un pazzo dal letto e si mette a frugare in mezzo ai vestiti che ha buttato appallottolati sulla poltroncina urlando “Minchia Samantha il terremoto dove cazzo sono i miei boxer dai trovali mica posso scappare a culo nudo”. Non li trova, si ferma, si guarda attorno, riconosce la sua stanza da letto e si rende conto di aver urlato così forte da superare il rumore dell’aspirapolvere, che è cessato una frazione di secondo dopo. E di colpo è completamente sveglio, lucido, con addosso i boxer e una vaga sensazione di panico. E la donna che, deposto l'aspirapolvere, lo guarda a braccia conserte sembra più Carrie lo sguardo di Satana (cit.) quando gli chiede “E di grazia, sentiamo, chi sarebbe questa ? Non ricordo un tuo amico con questo nome”. L’unica risposta nel silenzio tombale mentre prega mentalmente che arrivi una scossa e lo inghiotta è il ticchettio di una gelida goccia di sudore che scivola dalla fronte sulla guancia al mento e si schianta al rallentatore sul pavimento.

2 commenti:

Calamì ha detto...

"Non ricordo un tuo amico con questo nome" ! Spettacolare!

SympathyForTheDevil ha detto...

Calamì, questo nel caso è un punto a mio favore, perchè nel momento in cui avessi degli amici che si fanno chiamare Samantha credo che la santa donna prenderebbe provvedimenti