mercoledì 2 aprile 2014

Risvegli 8 - Bonus Post (Non Mi Svegliate, Ve Ne Prego)

Lui non apre gli occhi, non parla, non ricorda dove si trova, la sua identità e nemmeno come si fa a camminare ma si alza comunque. Ad occhi chiusi si avvia per farsi un caffè ma al terzo barcollante passo inciampa nel filo dell'aspirapolvere e si schianta sul pavimento a pelle di leone battendo la testa contro il termosifone. Lei gelida districa il filo dalla sua caviglia e lo rimprovera perché ha tutto sporcato di sangue dove lei ha appena passato l'aspirapolvere. Lui rinuncia a rialzarsi, tampona la ferita col Mocho Vileda, si sciacqua la faccia con acqua e candeggina trovati nel secchio a sei centimetri dal suo naso e prosegue strisciando fino alla cucina dove inizia a sognare un viaggio alato sopra un carro senza ruote trascinato dai cavalli del maestrale. Si scorda del caffè, si rimette in piedi aggrappandosi alla maniglia del frigorifero e versa una lacrima e una birra.



2 commenti:

ilsoleamezzanotte ha detto...

Tu sei veramente ultra spassoso mio simpatico diavoletto :D. Quasi quasi ci provo... secondo me è una miscela tra la terza, la quarta e l'ottava, anche se so perfettamente che non mi dirai mai se ci ho azzeccato :p e hai visto che ti leggo ancora??? eheheh sorpresa :-)

SympathyForTheDevil ha detto...

Isoleamezzanotte, nemmeno sotto tortura lo saprete :P e a parte che non ti infliggerei mai un risveglio con me, la realtà è nel nono scenario, quello mai scritto