martedì 18 aprile 2017

Easter Connection

Una Pasqua deludente, devo dire. Non so cosa sia accaduto, devo rifletterci. Ma ho detto no al terzo piatto di anolini. Sì, d'accordo, erano due bei piatti colmi e di anolini tosti. Ma vuol dire essere rimasto ben lontano da quota cento, che è il target minimo delle festività. E non è tutto, purtroppo. Niente uova di Pasqua, il che significa niente regalino, il che significa niente sfida con mio cognato a qualche gioco inverosimile partorito da qualche mente malata. Allora, cosa sta succedendo? Dove sono tutti i coniglietti di cioccolato degli ultimi anni? Stiamo per essere centrati dall'asteroide Lindt? E soprattutto, può essere casuale che quest'anno la Pasqua coincida col novantesimo compleanno del primo Papa dimissionario del nuovo millennio? Il tutto mentre i destini del mondo, insieme a un imprecisato numero di testate nucleari, sono nelle mani di un tizio vagamente omofobo con la tendenza a trattare gli oppositori a colpi di materiale radioattivo, di un altro tizio psicopatico, pettinato da uno psicopatico, che ha dato da mangiare suo zio a un branco di cani affamati, e di un miliardario che si crede Clint Eastwood, che probabilmente fa la tinta dallo stesso parrucchiere dell'altro e che sta riuscendo nell'impresa di sembrare la caricatura di una caricatura. 
E allora, non resta che tuffarsi nella fede. E in questo momento difficile e periglioso, di inappetenza dopo il settantesimo anolino, in cui non sai cosa scrivere, e tutti noi non sappiamo quanto stiamo andando su questa teera e miagoliamo nel buio, la fede ti aiuta. Un umile, modesto, probo prete di campagna ti toglie dai guai. Fondamentalmente, potevo evitare di scrivere tutta sta minchiata e limitarmi a postare l'immagine. Perché nemmeno alla fantasia più malata verrebbe mai in mente un prete col profilo FB (e passi, il mondo moderno è fatto anche di questo), che tiene una pistola giocattolo in canonica (prego?) e posta una immagine in cui mima di sparare a un televisore, commentando "Io questa me la farei" (e il voto di castità?) salvo poi correggersi con "Fuori" (e i dieci comandamenti?). Grazie, Don Pippo.



Nessun commento: