venerdì 18 marzo 2016

Placcami, Ma Di Baci Fiaccami

Va bene, continuiamo a parlare di rugby. Il Sei Nazioni dell'Italia non è stato granché, possiamo dirlo. No, diciamo pure che "non è stato granché" è un eufemismo. A parte la prima partita, quando si poteva vincere a Parigi e sarebbe stato un evento storico, è stato un vero disastro IMHO. Cucchiaio meritatissimo, niente da dire né da recriminare. E domani si va a Cardiff a prenderne un'altra vagonata, temo. Allora, la butto sul sentimento. Come dal letame nascono i fior, così dai campi di rugby nascono cose inattese. Va bene, confesso. Mi sono innamorato. Di miss Georgia Page. Che è la leggiadra, adorabile, placcante creaturina bionda con il numero 3 e la casacca scura. Ci sposeremo, avremo quindici bambini, e lei ha promesso di amarmi, onorarmi, rispettarmi e placcarmi finché morte, o una frattura scomposta, o un trauma cranico, non ci separi.

 
Come dite? Come sarebbe a dire, stupiti? Non ci credo, non è possibile. O siete in malafede, o siete lettori davvero distratti. Non vorrete dirmi adesso che dopo tutto questo tempo e tutti questi post per voi è una novità la mia malcelata passione per bionde bellicose, aggressive, vestite sportive e con tendenza al sanguinamento facile. Suvvia.
 

Nessun commento: