domenica 7 febbraio 2016

Day After Day

E' successa una cosa strana, dopo gli ultimi due post. Uno strano corto circuito che li ha in qualche modo uniti. E questo trait d'union (scusate il francesismo, ma mi piacciono tanto, se potessi direi anche "Oui, je suis Catherine Deneuve") si è incarnato in una persona. Anzi no, non in una persona. In un'alta carica dello stato. E come ben si sa, non sempre le due cose coincidono. Allora, nel penultimo post, partendo dal mondo del calcio, me la prendevo con l'uso di termini riguardanti minoranze come se fossero insulti e facevo notare che mancavano solo segnalinee che si insultassero dicendosi handicappato. Nell'ultimo post invece me la prendevo con la manica di invasati scesi in piazza a Roma in difesa di famiglia, figli, matrimonio. Sembrano cose lontane tra loro, disprezzo nella parola handicappati e Family Day. E invece, cosa succede quando meno te lo aspetti ? Che Enrico Lucci delle Jene durante il Family Day va a rompere i coglioni al vicepresidente del Senato, Senatore Maurizio Gasparri. E quest'ultimo, con la sottile e brillante verve umoristica che lo contraddistingue, pensa bene di replicare con una battuta in cui si finge meravigliato di vederlo perché quello non è l'handicappato day ma il family day.
 
Spassoso, vero ? Proprio er Woody Allen de noantri. Lucci non sta particolarmente simpatico nemmeno a me, sia chiaro, ma rimane basito anche lui davanti a quella uscita, anzi a quella "battuta de mmerda". E il Senatore Gasparri se la ridacchia felice della sua battutona. Per la miseria, io sarò anche vecchio noioso e ripetitivo, ma se proprio voleva insultarlo poteva benissimo dirgli "Oggi non è lo stronzo day", o no ? E invece no, mi tocca sentire l'ennesimo becero rigurgito di chi fa della disabilità un insulto. Se penso che questa è la gente a cui è affidato il compito di legiferare anche sui diritti dei disabili, mi verrebbe da dire solo una cosa. Ma siccome qualcuno l'ha già detta in modo ammirevole, me ne esonero. E la lascio dire all'Onorevole Dell'Osso, che si è espresso con mirabile sintesi ed energia. E con lui condivido.
 
 

Nessun commento: