mercoledì 16 luglio 2014

Romagna Mia 11 - Silenzio

Quasi mezzanotte, sto cazzeggiando amenamente sul web. Nonostante quest'anno la presenza del climatizzatore nell'appartamentino mi consenta di tenere le finestre chiuse, il karaoke riesce ugualmente a farsi sentire attraverso i vetri.
Dico solo che il momento migliore delle esibizioni è stato quando i fuochi di artificio hanno coperto ogni altro suono. Finiscono i fuochi e ricomincia il frastuono travestito da canzone. Applicando una collaudata capacità di ascolto selettivo sviluppata in anni passati ad ascoltare rompicoglioni di ogni genere, riesco a mantenere sotto il livello di attenzione l'onda sonora che sbatte sui vetri. Finchè qualcosa riesce a superare la barriera e attiva qualcosa nel mio cervello. Non si capisce per quale motivo visto che è un pezzo strumentale e non c'è nulla da cantare, ma stanno suonando Apache degli Shadows. E un sorriso e un sospiro di millanta e più anni fa mi pervadono il corazòn.


Ma non è finita. Con sottile ironia e inconsapevoli di quello che stanno per farmi, i gestori del karaoke annunciano la conclusione della esibizione musicale (si fa per dire) con le note de Il Silenzio di Nini Rosso. E mentre la tromba mi fa a brandelli il cuore, penso che come sempre ci sono attimi perfetti quando meno te lo aspetti. Spengo il pc e vado a dormire.



4 commenti:

Calamì ha detto...

C'è chi è cintura nera di Karate e chi di Karaoke.. assoldare un paio di individui appartenenti alla prima categoria potrebbe essere d'aiuto nello sterminio di quelli della seconda

SympathyForTheDevil ha detto...

Non ne sarei così così sicuro, Calamì, ho visto una cintura nera 3° dan fuggire davanti ad un Karaoker dopo le prime tre note di Gelato al cioccolato di Pupo. In lacrime.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
SympathyForTheDevil ha detto...

Le Parole Del Maestro.