mercoledì 25 dicembre 2013

Cartolina Di Natale Da Una Puttana Di Minneapolis

Sono incinta, Charlie. Vivo sulla 9° strada proprio sopra questa schifosa libreria. Ho chiuso con la droga e col whisky e adesso ho un uomo tutto mio. Suona il trombone e lavora alla ferrovia.
Dice che mi ama anche se non è il suo bambino e giura che lo alleverà come se fosse figlio suo. Mi ha regalato un anello che portava sua madre e mi porta fuori a ballare ogni sabato sera. Sai Charlie, ogni volta che passo davanti a un distributore di benzina penso ancora a te e a tutta la brillantina che mettevi nei capelli. Ho ancora quel vecchio disco di Little Anthony & the Imperials ma vuoi ridere ? Mi hanno rubato il giradischi. Charlie, sono quasi impazzita quando hanno beccato Mario e sono tornata a Omaha per vivere con la mia gente. Ma sono tutti morti o in prigione e non conosco più nessuno così sono di nuovo a Minneapolis e questa volta penso che rimarrò qui. Charlie, penso di essere felice per la prima volta dopo il mio incidente e vorrei avere tutti i soldi che spendevamo in droga. Mi comprerei un lotto di macchine usate e non ne venderei nemmeno una. Voglio guidare una macchina diversa ogni giorno a seconda di come mi sento. Cristo Santo, adesso basta cazzate, Charlie la vuoi sapere la verità? Non ho nessun marito che suona il trombone e ho bisogno di soldi per pagare questo avvocato. Ascolta Charlie, uscirò in libertà condizionata il giorno di San Valentino. Vieni.


  


Nessun commento: