giovedì 24 dicembre 2015

Piccole Autrici Crescono

Chi legge da tempo ricorderà i post natalizi riguardanti Tom Waits e la sua meravigliosa Cartolina di Natale nonchè la parodia da me dedicata alla Busona di Cesenatico. Chi non li ricorda, se li va a vedere. Beh, è con grande piacere che pubblico il graditissimo contributo di una lettrice che con grande brillantezza ha proseguito il suddetto filone. 
Non me ne vogliano gli amici catanesi che si trovassero a leggere, vado in fiducia e non ho la minima idea di quel che sto pubblicando. Signore e signori, sono lieto di presentarvi questa notevole opera ambientata nel mondo delle meretrici catanesi.


  Cartolina Di Natale Da Una Tappinara Del Fortino (1)


Non sapevo di essere incinta Saro. Dopo le tre pignate (2) di cozze, i panini con le polpette di cavallo, gli arancini e la caponatina di tua madre pensavo di essere solo spanzata, invece mi finiu comu Emtivvì (3). Sto in via Palermo 'o Futtinu (4), proprio sopra la putìa dello Zio Maro U 'Ngrasciatu (5). Ho chiuso con lo stummo e il falsomagro e adesso mi sono pure trovata lo zito. Suona la quartara e fa il posteggiatore al Viale (6). Dice che forse mi marita anche se ho fatto troppo la stuppaghiara (7) e mi sono fatta mezza Catania, e anche se non è il suo bambino giura che lo crescerà come se fosse sangue suo. Mi ha regalato il ferro da stiro di sua madre e la domenica, se il Catania vince, mi porta a Trezza a ballare sui tavolini del Poco Loco. Sai Saro, ogni volta che passo davanti al paninaro di piazza Europa penso ancora a te che con tutto quel gel sul riporto che parevi leccato da una mucca, scansatini Signuri!(8), accosti e dici "Mu spacchi 'gnusetl? (9)". Ho ancora le cassette di Brigantony e di Nino D'Angelo ma mi hanno fottuto l'autoradio per la sesta volta quindi devo aspettare che Melo incagghia (10) qualcheduno che non gli paga il parcheggio così gli scassa il finestrino e me ne piglia una. Saro, sai che stavo uscendo pazza quando hanno accoppato Turi Ca Lapa (11) per aver fatto il luppinaro (12) abusivo a San Cristoforo(13), perciò sono tornata a Villasmundo (14) per vivere coi miei paesani. Ma sono tutti a Piazza Lanza (15) o a mignotte sulla Catania-Gela (16) e non conosco più nessuno così sono di nuovo al Fortino e questa volta penso che rimarrò qui. Saro, penso di essere felice per la prima volta dopo la sera che abbiamo intappato contro il palo mentre cantavamo Gianni Celeste a squarciagola mbriachi (17) totali coi finestrini aperti, e vorrei che avessimo ancora tutti i soldi che ci giocavamo a briscola in cinque. Mi comprerei uno stracatafottìo (18) di lape e non ne venderei nemmeno una. Voglio andare in un posto diverso ogni giorno, a seconda di comu mi ietta (19), a spacciare le granite di nonna Nedda. Signuruzzu beddu e Marunnuzza 'O Cammunu (20) ora finemula cu sti minchiati (21), Saro a vo sentiri a virità (22)? Non ci ho nessuno zito che suona la quartara e avrò una maniata (23) di mafiosi dappresso appena finisco di farmi il carcere. Ascolta Saro, forse mi fanno uscire due giorni per Sant'Agata, portami due arancini di Savia (24) e una vastedda (25) con la carne di cavallo e nesci na pocu di soddi piffaureddu (26).

1 Uno dei quartieri malfamati di CT

2 pentole
3 Mi è finita come su MTV, il canale di "Non sapevo di essere incinta"
4 Fortino
5 Lo sporco, sarebbe l'equivalente di Gino l'Untone
6 il celebre Viale Mario Rapisardi di CT
7 Sinonimo di tappinara
8 Liberatecene Signore! Deriva dal verbo scansare.
9 Cortesemente mi apriresti un panino (sottinteso) con wurstel?  xD
10 Incagghiare: imbattersi fortunosamente.
11 Salvatore con l'Ape Piaggio, comunemente denominato "Lapa"
12 Commerciante di lupini
13 Quartiere ancora più malfamato del primo
14 Paesino sperduto del siracusano
15 È il carcere di CT
16 Autostrada nota per la buona compagnia
17 ubriachi
18 gran quantità
19 come mi butta
20 Signore bello e Madonna del Carmelo
21 Finiamola con queste stupidaggini
22 la vuoi sentire la verità?
23 vedi nota 18
24 il bar migliore di CT in particolare per gli arancini
25 forma di pane
26 esci un pochino di soldi per favore (lett. per favorello )

Nessun commento: