venerdì 23 gennaio 2015

Che Barba

Stando alle recenti dichiarazioni di un barbuto Imam fondamentalista, è certo al 100 % che Roma sarà conquistata e che vivremo tutti sotto la legge islamica. Non ci sono indicazioni sui tempi, ma è certo.
E se lo dice lui, buon burka a tutti. Il bello delle religioni, nessuna esclusa, in fondo è proprio che possono permettersi di fare previsioni a lunga scadenza senza preoccuparsi troppo delle eventuali smentite. 


Ora, Imam, voglio dirti una cosa. Dopo una doverosa premessa, ovvero che io non sono andato in piazza sventolando un cartello con scritto Je suis Charlie ma questo non toglie che mi stia pesantemente sulle palle la gente che spara ad altra gente ammazzandola per quello che ha scritto o disegnato. Non fosse altro che per il fatto che essendo assolutamente negato per il disegno sono costretto a scrivere, spesso scrivo le prime cazzate che mi vengono in mente e che questo possa candidarmi a essere fatto fuori a raffiche di kalashnikov un pochino mi infastidisce. Ma di questo magari parliamo un'altra volta, torniamo all'Imam. Allora, amico mio barbuto, lasciamo perdere il fatto che altri ci abbiano già provato, a pijarse Roma. Forse hai frainteso il termine "Libanese".

 

Ma tu hai fede incrollabile, e certezze al 100 %. E allora accomodati. Ora, io ammetto di non essere molto pratico di legge islamica. Diciamo pure che non sono molto pratico di precetti religiosi in generale. Ma mi pare di capire che nella tua visione ci sia un mondo di donne sottomesse e silenziose che indossano abiti che le celano agli sguardi maschili. Ora, mettiamo pure che per qualche misteriosa ragione di marketing Prada si metta a fare burka e altre piacevolezze del genere, e la moda dilaghi. Ma è sul "silenziose" che ho dei dubbi, Imam. Credi a me, tu non hai la minima idea di cosa significhi provare a far tacere una donna italiana. Parti male, malissimo. Ma il punto è che prosegui peggio. Non so se si può dire peggissimo, ma rende l'idea.



Ascolta bene, Imam. Io non so che idea tu ti sia fatto dell'Occidente. Ma posso dirti una cosa. Che se tu pensi di venire a casa mia e come se niente fosse fare stare zitta la mia coinquilina-consorte prima di fare un tour di cantina e frigorifero a distruggere le mie bottiglie di vino o di birra, ti sbagli. Ma ti sbagli di grosso. Mai sentito parlare di Mission Impossibile ? Mi sa che ti convenga restartene dalle tue parti. Anzi, facciamo un patto. Tu e i tuoi soci ve ne state nel vostro califfato di sgozzatori psicopatici e io vi prometto che se proprio ci tenete e per voi è così importante farò del mio meglio per distruggere quante più bottiglie posso. Però sono uno preciso e metodico, io, nonché sensibile agli sprechi. Non vi dispiace se prima le vuoto, vero ?


2 commenti:

alexandr2 ha detto...

fantastico...due piccioni con una fava. 1) Donne.....siamo troppo loquaci x i nostri maschietti 2) credo tu abbia, volontariamente, inserito il tuo nominativo nella loro lista nera sym....l'ennesimo nome a cui far guerra x sentirsi fighi ( non trovo altra ragione oltre alla cretinaggine pura x giustificare la loro bestialita')

SympathyForTheDevil ha detto...

Beh, alexandr2, mettiamola così, soprattutto spero di non avere inserito il mio nominativo nella lista nera delle donne, questo mi terrorizzerebbe. Se i barbuti non hanno niente di meglio da fare che venirsela a prendere con me e si sentono pure fighi, stanno alla frutta pure loro. E quello che volevo dire era assolutamente positivo, non una critica ad una eccessiva loquacità femminile, ti sembro forse il tipo ? [modalità Sym-faccia da culo ON] E concordo con te, comunque, distruggere bottiglie è una bestiale cretinaggine.