lunedì 4 agosto 2014

Search And Destroy


Un post autoreferenziale, tanto per cambiare. Sì, me stesso e i fatti miei connessi sono uno dei miei argomenti preferiti, e allora ? No, così non va bene come approccio. Troppo aggressivo, sembro autocentrato, non sia mai.
Ricominciamo, come dice il filosofo Pappalardo. Mettiamola sul "profonda riflessione con aria intensa e concentrata, fronte aggrottata, alla ricerca di orizzonti più puri e di valori più autentici [cit.] con una lontana velatura di autocritica", assumendo l'espressione relativa. Così va meglio. Oddio, l'espressione a dire il vero è più o meno la stessa di "mi sono strafogato di trippa e cotiche e ho anche ecceduto con le libagioni, quindi un certo malessere mi attanaglia e non so come arriverò a domattina, ma perché faccio sempre ste cazzate ?". In ogni caso, la stragrande maggioranza di voi non mi ha mai visto pensare né mangiare, quindi non notereste la differenza. Mi viene il dubbio che non la noti nemmeno chi mi ha visto, ma ci penserò un'altra volta.
Ma veniamo a noi. Tra le opzioni offerte nella gestione del blog esiste anche la possibilità di vedere le parole chiave per la ricerca. Ovvero quelle parole, o frasi, che la gente si danna a mettere per essere in evidenza nei motori di ricerca ed essere letta. Questa è una delle ultime preoccupazioni del sottoscritto, più o meno come essere centrato da un meteorite o ammalarmi di gomito del tennista, e scrivo secondo una illogica catena di rimandi che si rimbalzano solenni minchiate, senza nessun intento di marketing. Però è curioso sapere come alcune persone sono arrivate a leggere questo blog e da quali ricerche ci sono state indirizzate. 
Andiamo a esaminarle, queste parole chiave. Di chi è arrivato cercando sympathyformydevil non vale nemmeno la pena ragionare, si era scordato l'indirizzo esatto che già aveva e mi ha cercato così. Chi è arrivato cercando Sympathy for the devil o si ricordava male l'indirizzo o cercava la canzone degli Stones, ma la cosa mi lusinga comunque. Chi è arrivato cercando Apocalypse Now probabilmente si aspettava altro e si è ritrovato proiettato in Romagna, spero che almeno si sia fatto due risate. Chi è arrivato cercando Tom Waits ha già la mia approvazione a priori solo per avere fatto questa ricerca. Ti stimo, fratello. Chi è arrivato cercando Michele Mari mi incuriosisce già di più, ma lo apprezzo comunque. E fin qui siamo nel quadrante positivo, chi ha letto il blog o anche solo un post in base a queste parole chiave è comunque personaggio con gusti condivisibili, almeno a giudicare dalle cose che cerca. Purtroppo, c'è anche un quadrante negativo, che vado a illustrare con uno shot della pagina relativa.


Non che mi scandalizzi, sia chiaro. Anzi, tutto sommato mi viene da ridere pensando a chi è arrivato al blog cercando culi maschili, donne senza niente addosso e ragazze sadiche e si è trovato immerso nelle mie fesserie. Vabbè, se non altro non ha commentato. Anzi, peccato che non lo abbia fatto, avrebbero potuto uscirne cose spettacolari. Ma io aspetto, ho un sogno segreto. Aspetto il giorno in cui dalla lista scoprirò che qualcuno è arrivato al blog cercando Carmine O'Trinciapolli. E sarò felice.
P.S. se vi chiedete cosa c'entra il pezzo musicale all'inizio, assolutamente nulla. O meglio, pensando a ricerca mi è venuto in mente search, si è associata la canzone e ho deciso di infilarcela. Non vi piace? A parte che a casa mia ascolto la musica che mi pare, azzerate il volume. Insomma, vi faccio il favore di mettere una colonna sonora da ascoltare mentre leggete e avete anche da ridire ? 

... I am a world's forgotten boyyyyyyyyy ...

2 commenti:

Calamì ha detto...

Il prossimo arriverà cercando i biscotti per la colazione :D

SympathyForTheDevil ha detto...

Già, il massimo sarebbe qualcuno che cerca utilizzi sadici del frollino al cioccolato da parte di donne senza niente addosso :-O