venerdì 24 maggio 2013

Omofobo Vs. Fallocefalo, Reprise

  
 

Questi due signori si chiamano Gareth Thomas e Jason Collins, e hanno alcune cose sulle quali differiscono tantissimo e altre cose in comune.
Partiamo dalle differenze. Cominciando dalle più facili, uno è bianco e uno di colore. Questa era davvero facile, bastava avere gli occhi. Andiamo avanti con le differenze. Uno è gallese e uno statunitense. Uno giocava a rugby e uno a basket, quindi uno maneggia la palla ovale e uno la palla a spicchi. Probabilmente ci sono altre differenze tra i due, magari meno note. A uno piace molto il chewing-gum e all’altro no. Uno ha la patente e l’altro no. Vabbè, forse le differenze sono più facili. Passiamo alle cose in comune. Sono tutti e due delle montagne di muscoli grandi e grosse, e anche per questo basta avere gli occhi. Hanno giocato ai massimi livelli nei rispettivi sport. Avranno altre cose in comune, immagino. Forse la passione per la birra. Forse preferiscono entrambi il ketchup alla maionese. Potrebbe essere, che so, che abbiano lo stesso numero di scarpe. 
Ah, ecco. Tra le cose in comune ce n’è un’altra che forse vale la pena segnalare. Negli ultimi anni, entrambi hanno fatto outing dichiarando pubblicamente la loro omosessualità. Detto sinceramente, a me frega tanto come di sapere che entrambi adorano le lasagne o che uno preferisce alzarsi presto e l’altro poltrire al mattino. A me interessa se fai una meta partendo dai tuoi ventidue o schiacci staccando dalla lunetta, le tue preferenze sessuali sono affari tuoi e non mi interessano particolarmente. Però ora devo rivolgermi di nuovo a te, fallocefalo omofobo del post precedente. Mettendo in comune peso e altezza di entrambi, fanno 404 centimetri per 219 chilogrammi. Se li vedi passare per strada tenendosi per mano ci pensi tu a aggredirli, a spintonarli, a picchiarli, a sputargli addosso dicendogli che sono due brutte checche che ti fanno schifo, vero ? Ci vai tu da Thomas a dirgli in faccia “Gareth, a’ricchione”, vero ? E anche da Collins a dirgli “ Tò, c’è quel frocio di Jason” ci vai tu vero ? Già che ci sei, frattura per frattura, levati il pensiero e dagli anche del negro.

2 commenti:

ilsoleamezzanotte ha detto...

direi che il caro omofobo da solo non andrà da nessuna parte, è risaputo che se non sono in gruppo sono dei vili e dei vigliacchi, solo quando sono in tanti si sentono talmente forti da spaccare la testa a qualcuno o da violentare una donna... da sempre dicono che l'unione fa la forza, sì anche la forza dell'imbecillità. :-) la tua affezionata lettrice blatta

SympathyForTheDevil ha detto...

Certo ilsoleamezzanotte, nella devastata psiche di questi soggetti che gusto c'è a esibire muscoli e far vedere quanto sei macho, a differenza del pervertito gay,se non c'è nessuno che ti sta guardare