domenica 5 giugno 2016

Una Cosa Che Ho Imparato

No, niente di drammatico, nessuna grande lezione di vita. La domanda retorica "Vi starete chiedendo" è una tecnica che ogni tanto uso anche io, ve ne sarete accorti anche voi. E sulle domande metto anche una soundtrack, così magari mentre sproloquio ascoltate qualcosa.

 

Dicevamo del "Vi starete chiedendo". Sì, io la uso su un blog pirla come questo e non su Facebook come pare abbia fatto il protagonista di questo post, ma poco cambia. Protagonista diverso da me per età, interessi, gusti musicali, ma credo che abbiamo un problema in comune. E non parlo del non attraversare uno dei migliori momenti, sono anni ormai che non ne attraverso uno.


Sul serio, Cristian. C'è davvero bisogno di domande retoriche, diceva un recentemente defunto al quale nonostante la raffica di commemorazioni di qualche settimana fa non ho dedicato un post ? Ho imparato, e con quel cognome non dovresti metterci molto nemmeno tu, che "vi starete chiedendo" é una domanda non solo retorica, ma anche rischiosa. Bisogna essere pronti a prendere la risposta con tanta, tanta filosofia. Non voglio infierire, Cristian. Ma il più delle volte per non dire sempre, la risposta alla domanda è no. E temo che lo sia anche stavolta. Non solo la gente a volte non si sta chiedendo proprio niente. Credimi, a volte é ancora peggio.

Nessun commento: